Busiate integrali di Timilia con pesto di cavolo nero

Questa pasta artigianale viene prodotta con farina integrale di grano duro Timilia, o Tumminia, un grano antico siciliano, biologico, non privato del germe e macinato a pietra, un grano che risulta molto più digeribile, adatto anche a chi soffre di intolleranze alimentari.

Da quando l’ho scoperta, questa farina non manca mai nella mia dispensa,  la uso per fare il pane e anche la pasta fatta in casa, a cui dona un sapore e un profumo inconfondibile.

Questa è una pasta davvero speciale e si accompagna in maniera splendida alle verdure. In questo caso, ho voluto accostarla al cavolo nero e il risultato mi è piaciuto molto.

Solo a guardare la foto, viene voglia di affondarci la forchetta. No?

foto-013R

 

Ingredienti per 4 persone
320 g di busiate integrali di Timilia, un mazzo di cavolo nero, circa 700 g, 80 g di porro già mondato, uno spicchio d’aglio, peperoncino a piacere, sale, olio extravergine di oliva.

Innanzitutto ho privato le foglie del cavolo nero della costa centrale, molto legnosa, poi le ho lavate e lessate in abbondante acqua salata per dieci minuti circa. Ho conservato l’acqua di cottura per cuocerci dentro la pasta.

Ho affettato finemente il porro e l’ho fatto brasare insieme all’aglio, spremuto con l’apposito attrezzino, e un filo d’olio. Ho aggiunto anche qualche cucchiaio di acqua di cottura del cavolo.

Poi ho aggiunto la verdura, dopo averla grossolanamente affettata, e l’ho lasciata insaporire bene nel condimento, regolando di sale e peperoncino.

Infine, ho frullato i tre quarti del condimento a crema con un minipimer, aggiungendo anche un po’ di acqua di cottura del cavolo, per ottenere una salsa fluida.

Ho cotto la pasta nell’acqua tenuta da parte, l’ho scolata non troppo bene e l’ho saltata in padella insieme al pesto di cavolo e alla parte di verdura non frullata. Un giro d’olio alla fine, prima di servire.

foto-016R