Calzoncini alla cipolla

Per alleviare la lieve malinconia di quest’ultimo giorno di festa, niente di meglio che stuzzicare con questi meravigliosi calzoncini, ripieni di cipolla, pomodorini, olive e capperi, magari accompagnando con un calice di buon rosato salentino, dal momento che è un piatto tipico proprio di quella zona (che poi è la mia).

E così l’Epifania, si porta via, sì, tutte le feste, ma non certamente il buonumore! 😉

Per semplificare l’esecuzione di questo piatto, non proprio velocissimo, ho preparato l’impasto e l’ho tenuto a riposo in frigo. L’idea era quella di fare i calzoncini il giorno dopo e, invece, tutto è slittato ancora di un giorno.

Dopo due giorni di riposo in frigo, il risultato è stato comunque eccellente.

foto-011R

Ingredienti
Per l’impasto: 300 g di farina di frumento di tipo 0, 100 g di pasta madre, 150 g di acqua, 40 g di olio extravergine di oliva, 8 g di sale fino. Per il ripieno: 2 cipolle medio-grandi, 7 pomodori ciliegia, 10 olive tipo kalamata, un cucchiaio di capperi, origano, sale, pepe, olio extravergine di oliva.

Per l’impasto (sabato pomeriggio), ho stemperato la pasta madre nell’acqua tiepida, poi ho aggiunto l’olio e la farina, sempre mescolando, infine ho aggiunto il sale. Ho impastato bene il tutto sulla spianatoia, poi ho coperto e messo a lievitare per circa due ore. Trascorso il tempo, ho messo l’impasto in un contenitore a chiusura ermetica e l’ho riposto in frigo, dove l’ho lasciato per due giorni.

Lunedì mattina, ho tirato fuori l’impasto dal frigorifero e, nel frattempo, ho preparato il ripieno.

Ho affettato con la mandolina le due cipolle pelate e le ho messe a cuocere in una padella a fondo spesso ben calda. Ho aggiunto il sale, aspettando che cominciassero a tirare fuori la loro acqua, poi ho aggiunto l’olio ed ho fatto brasare pian piano, aggiungendo anche un po’ d’acqua.

Quando sono diventate morbide, perdendo quel gusto di crudo, ho aggiunto i pomodori tagliati a cubetti e li ho lasciati leggermente appassire, poi ho insaporito con origano secco, ho aggiunto le olive snocciolate e affettate grossolanamente, infine i capperi, sciacquati dal sale. Dopo qualche minuto di cottura per far amalgamare i sapori, ho spento.

Ho steso la pasta a circa 4 mm di spessore, ho tagliato dei cerchi con un coppapasta, ho farcito con il ripieno di cipolle, poi ho chiuso a mezzaluna, sigillando con una forchetta per non fare uscire il ripieno.

Ho sistemato i calzoncini su una placca rivestita di carta forno e ho infornato in forno già scaldato alla temperatura di 200°, fino a cottura.

Nota: la quantità del ripieno non mi ha permesso di usare tutto l’impasto e così, con l’avanzo, ho fatto dei salatini, tagliando la pasta tirata sottile a rettangolini, che ho spennellato d’olio ed insaporito con sale ed origano secco, poi cotti in forno alla stessa temperatura dei calzoncini.

foto-013R