Piramide di riso Venere con asparagi e pomodorini

Il riso Venere ha un incredibile sapore “pieno”, bastante a se stesso, nel senso che è già buono così, da solo. Con questo condimento, è costretto però ad ammettere che, sì, ogni tanto, un po’ di compagnia non guasta…e poi, fa risaltare ancora di più il suo nero intenso.

piramide

Ingredienti per due persone
150 g di riso del tipo Venere, uno scalogno, un mazzetto di asparagi, qualche pomodorino, sale, pepe, olio extravergine di oliva.

Ho messo lo scalogno, tritato grossolanamente, insieme all’olio in una pentola e ho fatto andare sul fuoco dolce. Appena lo scalogno si è ammorbidito e perso il sapore di crudo, ho tostato brevemente nel condimento il riso, poi l’ho portato a cottura, aggiungendo acqua calda leggermente salata (circa 30 minuti). Alla fine, ho assaggiato per aggiustare di sale.
Nel frattempo, ho mondato gli asparagi, eliminando la parte dura del gambo e tolto la pellicola esterna con un pelapatate. Infine, dopo averli lavati, li ho tagliati sottilmente in diagonale, lasciando intera la punta.

Ho tagliato a metà i pomodorini e svuotato dei semi. Ho cotto dolcemente l’aglio, schiacciato con la lama del coltello e affettato, poi ho aggiunte gli asparagi e portato a cottura con sale, pepe e un po’ d’acqua. Quando li ho sentiti teneri, ho aggiunto i pomodorini e alzato un po’ la fiamma, facendo saltare il tutto.
Ho riempito uno stampino a forma piramidale con il riso, premendo bene con un cucchiaio per compattare, poi l’ho girato sul piatto. Ho guarnito con gli asparagi e servito.