Crostatine di pere glassate al cioccolato

Continuo a studiare e testare dolci vegani: la sfida è grande, dal momento che si vuole ottenere un prodotto buono e anche bello, senza le uova che tengano su il tutto. Me le sfide, si sa, per loro natura, non sono mai facili.

E quando assaggi il risultato e senti che le papille dicono “wow”, mentre riconoscono la bontà di un dolce con la D maiuscola, allora senti che hai fatto un passo avanti, che sei sulla buona strada e vale la pena continuare.

L’unica osservazione che posso fare è che sono dolci che vanno fatti e mangiati, perché la pasta frolla, col tempo, si inumidisce, perdendo così la sua friabilità.

Un grazie a Simone Salvini, il mio guruchef vegano, che mi ispira e mi incoraggia con la sua passione, il suo stile, la sua professionalità.

pere-008R

Ingredienti
Per la frolla: 100 g di farina di farro, 50 g di farina i frumento di tipo 1, 75 g di sciroppo di riso, 40 g  di olio di semi di girasole spremuto a freddo, 4 g di polvere lievitante per dolci senza fosfati, scorza d’arancia grattugiata. Per il ripieno: 2 pere, il succo di 2 arance, 2 cucchiaini di zucchero di canna. Per la glassa al cioccolato: 60 di cioccolato fondente al 70 % di cacao, 40 g di malto di riso, 20 g di olio di semi di girasole spremuto a freddo.

Per la frolla, ho mescolato l’olio e lo sciroppo di riso con una frusta e poi ho versato il tutto nelle farine, già miscelate con il lievito setacciato e la scorza d’arancia grattugiata. Ho lavorato con le mani fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico, che ho fatto riposare per un’oretta.

Nel frattempo, ho cotto le pere tagliate a dadini con il succo delle arance e lo zucchero (se è il caso, aggiungere anche un po’ d’acqua).

Trascorso il tempo, ho steso la frolla a circa 3 mm di spessore e con un coppapasta ho tagliato dei cerchi, con cui ho foderato degli stampini di silicone. Ho farcito con le pere ed ho infornato in forno già caldo alla temperatura di 170° fino a cottura.

Infine ho preparato la glassa, con cui ho guarnito le crostatine una volta raffreddate. Ho sciolto a bagnomaria il cioccolato tagliato in piccoli pezzi, mescolando con un cucchiaio per ottenere un composto omogeneo. L’ho poi tolto dal fuoco e, mescolando con una piccola frusta, ho aggiunto il malto e l’olio.

pere-010R