Fagottini di verza ripieni di grano saraceno

A dispetto del suo nome, il grano saraceno non è un cereale, bensì una pianta erbacea. Il fatto che sia privo di glutine lo rende un alimento prezioso per chi soffre di celiachia; ma io aggiungerei che l’elevato valore biologico delle sue proteine, lo rende prezioso per tutti.

Mi sono ripromessa di usarlo più spesso nei miei piatti. E comincio subito con questi fagottini di verza, insaporiti da una gustosa e profumata salsa di verdure.

 

foto-006RS

Ingredienti
160 g di grano saraceno, 8 foglie di verza, 2 carote, una costa di sedano, una cipolla, 2 scalogni, 250 g di polpa di pomodoro a cubetti, 2 spicchi d’aglio, 2 foglie di salvia, 2 foglie d’alloro, sale, pepe, brodo vegetale, olio extravergine di oliva.

Ho tritato lo scalogno e l’ho soffritto nell’olio con la salvia. Ho sciacquato il grano saraceno e l’ho aggiunto al soffritto facendolo asciugare e tostare, poi l’ho coperto con il triplo del suo volume di brodo vegetale ed ho lasciato cuocere, coperto,  per mezz’ora. Una volta cotto, l’ho ritirato dal fuoco e lasciato intiepidire.

Ho scottato le foglie di verza in acqua bollente salata, quindi le ho messe ad asciugare su un canovaccio. Ho tolto loro la costa centrale più dura e le ho farcite con il grano saraceno, quindi ho chiuso formando una sorta di fagottino. Una volta pronti tutti i fagottini, li ho sistemati in una teglia unta d’olio, ho bagnato il tutto con un mezzo bicchiere di brodo ed ho infornato in forno già caldo a 180°, dopo aver coperto la teglia con un foglio d’alluminio, per 15 minuti circa.

foto-005R

Nel frattempo, ho preparato la salsa: ho tagliato carote, sedano e cipolla a dadini e li ho fatti appassire con l’olio, l’aglio e l’alloro, poi ho salato, pepato e lasciato stufare per 10 minuti circa. Ho aggiunto quindi il pomodoro e portato a cottura per una ventina di minuti.

Ho servito gli involtini di verza nappati con la salsa.

foto-013RS