Risotto al cavolfiore e porro

Una ricetta senza glutine e senza latticini per questo risotto cremoso e piacevole, dal sapore delicato, adatto anche ai bambini che, spesso, non amano molto le verdure come il cavolfiore.

L’idea di frullare il cavolfiore lesso e di inserirlo alla fine per mantecare il risotto ha contribuito a dare cremosità al piatto, senza bisogno di usare burro e parmigiano, come nei risotti tradizionali.

In più, il cavolfiore trattato in questo modo è risultato delicato e leggero.

 

foto-011R

 

Ingredienti per 4 persone
320 di riso vialone nano semintegrale, 600 g di rosette di cavolfiore, 140 g di porro, prezzemolo, brodo vegetale (foglie del cavolfiore, carota, patata, pomodorini, parte verde del porro, alloro, sale aromatico), olio extravergine di oliva, sale.

foto-003R

Ho cominciato preparando un brodo vegetale con gli scarti del cavolfiore e del porro, aggiungendo una carota, una patata, qualche pomodorino, alloro e sale alle erbe (naturalmente, possono essere usati anche altri scarti di verdure).

Ho affettato finemente il porro e l’ho fatto brasare con un filo d’olio in una pentola a fondo spesso, aggiungendo anche qualche cucchiaio di brodo e un pizzico di sale. Appena si è intenerito, ho aggiunto il riso e l’ ho fatto insaporire bene nel condimento, prima di aggiungere il brodo, poco alla volta, fino a cottura, a pentola coperta.

Mentre il risotto cuoceva, ho cotto in acqua bollente salata il cavolfiore. L’ho scolato e l’ho frullato con il minipimer insieme a due cucchiai d’olio, un mazzettino di prezzemolo e un po’ della sua acqua di cottura, per ottenere un purè.

Una volta cotto il risotto, aggiungere la crema di cavolfiore e un filo d’olio per mantecare.

foto-008R