Risotto integrale ai funghi pioppini

Un semplice risotto di stagione, direi anche un classico della cucina italiana, con i funghi pioppini, usando il riso integrale, perché è sempre più salutare usare i chicchi dei cereali interi ed io ormai uso solo questi.

La cottura viene velocizzata, e direi anche migliorata, dall’ammollo preventivo del riso: in questo modo si può fare un risotto in tempi solo di poco superiori alla cottura di un riso bianco.
Ancor più veloce, poi, se si usa una pentola a pressione, cosa che io faccio spesso perché ritengo che il riso ci guadagni, risultando anche più cremoso.

Stavolta non l’ho fatto, perché ho voluto provare un modo diverso, data anche la piccola quantità di riso usata.

 

foto-006R

Ingredienti per 2-3 porzioni
Riso integrale per risotti 160 g, funghi pioppini 250 g, brodo vegetale 400 g, aglio, prezzemolo, timo, olio extravergine di oliva.

Innanzitutto, ho messo il riso a bagno per 4 ore, dopo averlo ben risciacquato in un colino sotto l’acqua corrente; poi l’ho fatto tostare nella pentola con un goccio d’olio, l’ho coperto con il brodo caldo e l’ho fatto cuocere, a pentola coperta, su fiamma bassa e con una retina spargifiamma.

Nel frattempo, ho mondato i funghi, li ho puliti delicatamente con un po’ di carta da cucina e li ho messi in una padella calda per una breve rosolatura. Poi ho aggiunto l’olio, uno spicchio d’aglio spremuto con l’apposito attrezzino e il sale. Ho lasciato cuocere i funghi con un coperchio.

Trascorso il tempo di cottura del riso, ho tolto il coperchio, osservando che il brodo era stato completamente assorbito, e ho aggiunto i funghi.

Ho lasciato insaporire il tutto, lasciando che i sapori si mescolassero bene tra loro, ho mantecato con l’olio, assaggiando per aggiustare il sapore. Volendo ottenere una maggiore cremosità, si può aggiungere qualche cucchiaio di panna di riso.

Infine, ho decorato con prezzemolo tritato e qualche fogliolina di timo fresco.

 

foto-006R2