Samosa

I samosa sono dei fagottini di pasta di forma triangolare, molto popolari in India e Pakistan, farciti con verdure e aromatizzati con tante spezie. Sono deliziosi!

La ricetta originale prevede la frittura, ma si potrebbero cuocere anche in forno.

Ingredienti per 18 samosa
Per la pasta: 200 g di farina 00, 4 cucchiai di olio, 100 g circa di acqua, mezzo cucchiaino di sale. Per il ripieno: 2 patate, circa 300 g, una carota piccola, 150 g di piselli sgranati, una cipolla, uno spicchio d’aglio, 5 cm di radice di zenzero, mezzo cucchiaino di peperoncino in polvere, un cucchiaino di semi di coriandolo, un cucchiaino di semi di cumino, un cucchiaino di garam masala, 2 cucchiai di succo di limone, olio o ghee.
Olio di semi di arachide per friggere.

Mescolare gli ingredienti per la pasta e lavorarli sulla spianatoia fino ad avere un impasto sodo e ben amalgamato. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciarlo riposare per un’oretta.

Nel frattempo preparare il ripieno. Pelare le patate e le carote e tagliarle a dadini. Portare a bollore dell’acqua, salarla e farvi cuocere i dadini di patate e carote. Appena cotti, scolarli e sbollentare nella stessa acqua i piselli.

Tritare la cipolla insieme allo spicchio d’aglio e pelare e tritare anche lo zenzero.  Mettere  a cuocere il trito insieme a qualche cucchiaio d’olio, o di ghee,  in una padella, poi aggiungere i piselli, insieme a un mestolino di acqua di cottura delle verdure. Fare cuocere per circa 5 minuti.

Aggiungere quindi le spezie e subito dopo le patate e le carote. Insaporire il tutto sul fuoco, mescolando per amalgamare i sapori, aggiungendo ancora un goccio di acqua di cottura delle verdure. Assaggiare per aggiustare il sapore, quindi aggiungere il succo di limone e spegnere.

Dividere l’impasto in 8 palline (circa 40 g l’una) e stendere ogni pallina formando un disco sottile. Dividere il disco a metà e avvolgere ogni pezzo a mo’ di cono, sovrapponendo leggermente i bordi e sigillando con un goccio d’acqua. Farcire con una cucchiaiata di ripieno e sigillare l’apertura, pizzicando i bordi.

Friggere le samosa poche alla volta nell’olio ben caldo, girandole per farle dorare da entrambi i lati.