Seitan alla genovese

La “genovese” è un piatto tipicamente meridionale, risalente al periodo borbonico pare, a base di tantissima cipolla brasata. Ho voluto usare questo saporito intingolo per cuocervi il seitan e devo dire che il risultato mi è piaciuto molto.

Ingredienti
2 grandi cipolle bianche fresche, una carota, una costa di sedano, uno spicchio d’aglio fresco, 1/2 bicchiere di vino bianco, una foglia d’alloro, qualche rametto di maggiorana, 350 di seitan al naturale, tamari, sale, pepe, olio extravergine di oliva.

Ho tagliato a fettine le cipolle e le ho brasate, insieme all’aglio affettato e alla foglia d’alloro,  con qualche cucchiaio d’olio, a fuoco dolce, finchè non sono diventate trasparenti e morbide. Ho aggiunto la carota e il sedano tritati e ho lasciato insaporire per 5 minuti circa, poi ho sfumato con il vino, ho salato e dato un giro di mulinello di pepe nero e ho portato a cottura (circa un quarto d’ora).

Nel frattempo, ho tagliato il seitan a listarelle, le ho condite bene con olio e tamari e le ho fatte rosolare in padella antiaderente, fino a doratura, aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua. A questo punte, le ho mescolate alle verdure ormai cotte e ho lasciato insaporire il tutto ancora per 5 minuti circa. Tocco finale, una guarnizione di foglioline di maggiorana.

seitan-e-cipolle